Come Creare campagne Adwords Low Budget: Struttura dell’Account

Google Adwords

Questo è il primo di una serie di articoli che illustrano quali sono i passi da compiere per creare una campagna Adwords per aziende che all'inizio decidono di stabilire un budget limitato per le campagne.

La maggior parte delle aziende con cui lavoriamo ha l'esigenza di avviare campagne pubblicitarie a pagamento su Google Adwords per ottenere una maggior visibilità del proprio sito. Effettivamente Adwords è una grande risorsa per aumentare la visibilità di un sito esistente da tempo e per rendere visibile un sito appena nato in attesa di essere indicizzato dai motori di ricerca.

Normalmente, per le prime campagne, i clienti sono poco disposti a rischiare grandi investimenti, per cui ci si deve muovere con prudenza e con budget limitati.

Comprendere come strutturare il proprio account Adwords è fondamentale per partire con il piede giusto nella creazione delle campagne di marketing pay per click (PPC) che partendo da un investimento limitato possano poi scalare gradualmente verso campagne più complesse.

Stabilire quali sono le campagne

Le campagne sono insiemi di gruppi di annunci che condividono budget, località di destinazione oltre ad altre impostazioni.

In generale, una buon punto di partenza per capire quali campagne creare è quella di esaminare la struttura del sito. Ad esempio, in un ecommerce di giocattoli, potremmo avere un menu dei prodotti così strutturato:

  • Giocattoli
  • Costumi di Carnevale
  • Abbigliamento neonato

In questo caso, l'ideale è creare tre campagne distinte, una per ciascuna tipologia di prodotto.

Una volta stabilite le campagne, bisogna stabilire i gruppi di annunci all'interno di esse.

Definire i Gruppi di Annunci

Un gruppo di annunci è un insieme di annunci, parole chiave e relative impostazioni di budget che condividono un tema comune.

Continuando col nostro esempio di ecommerce, la voce Giocattoli, alla quale abbiamo destinato una campagna potrebbe avere un sottomenu simile al seguente:

  • Bambole
  • Costruzioni
  • Giochi da Tavolo
  • ...
  • ...

Queste sotto-categorie di prodotti si prestano perfettamente ad essere dei gruppi di annunci. Stesso ragionamento va ripetuto per tutte le categorie e sotto-categorie del nostro ecommerce.

All'inizio, l'ideale è non frammentare le campagne in troppi gruppi, al fine di evitare di rendere troppo complessa la struttura dell'account Adwords e facilitarne la manutenzione.

Ricerca delle parole chiave

La fase successiva è quella della ricerca e dello studio delle parole chiave più idonee. Tale ricerca va effettuata tenendo conto delle parole chiave pertinenti più utilizzate dai potenziali clienti. Una volta selezionate le parole chiave più interessanti, bisogna valutarne il costo, ovvero qual è il costo medio del singolo click su un annuncio che viene attivato da tali parole chiave. Tale costo dipende da molteplici fattori, in particolare da quanti concorrenti puntano sulle stesse parole chiave, dalla qualità degli annunci che creiamo, e dalla pertinenza delle pagine di destinazione (landing pages) a cui puntano le inserzioni. Queste analisi vengono svolti con opportuni software, a partire dallo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google, raggiungibile a questo indirizzo.

Nel prossimo articolo vederemo come creare la nostra prima campagna con relativi annunci, gruppi di annunci e parole chiave.

Active Net

Active Net è una Web Agency di Cagliari, specializzata nella realizzazione di siti web aziendali e siti web di ecommerce.